Home page

La Rete Radio Montana è un progetto nazionale che mira ad incrementare la sicurezza in montagna per mezzo delle comunicazioni radio. Attualmente proponiamo una frequenza radio di libero uso in banda PMR-446 (UHF), unificata a livello nazionale, impiegata per l'interscambio di informazioni di sicurezza tra più persone durante le attivà outdoor. La potenzialità della rete è direttamente proporzionale al numero di utenti attivi contemporaneamente in un'area geograficamente ristretta.

La RRM non è un'alternativa alle classiche modalità di allertamento degli organi preposti al soccorso in montagna, bensì è un "di più" per la prevenzione degli incidenti in montagna o in zone boschive, ed eventualmente potrebbe mostrarsi un supporto utile in caso di emergenza nelle fasi di ricerca e successivo soccorso, per avere un collegamento diretto tra l'infortunato e i soccorritori precedentemente allertati.

Situazione in tempo reale

Questa mappa mostra gli Utenti e le Organizzazioni di Soccorso della Rete Radio Montana attivi in questo momento sul territorio italiano (attualmente 5), ovvero sintonizzati sul CANALE 8-16, nel solo caso in cui essi abbiamo pubblicato in RERAMONET gli estremi delle loro attività. La posizione è approssimativa. Vedi anche la situazione dell'intera giornata odierna.

Gruppo Intercomunale di Protezione Civile AIB Toirano - Boissano - Loano

Nella Regione Liguria il 'Gruppo Intercomunale di Protezione Civile AIB' del Comune di Toirano (SV) entra a far parte della Rete Radio Montana. In caso di ricerca di un disperso nei territori di Toirano, Boissano, Loano e Bardineto, effettueranno chiamate sul CANALE 8-16 sperando che il malcapitato sia in ascolto radio, ai fini di velocizzare i tempi di intervento.

Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari - Sezione Provinciale di Trieste

Nella Regione Friuli-Venezia Giulia la prima organizzazione di soccorso montano che coopera con la Rete Radio Montana è la Sezione Provinciale di Trieste dell'Associazione Nazionale 'Vigili del Fuoco Volontari', le quali squadre si occupano di attività AIB, di calamità naturali e di ricerca e recupero dispersi. In caso di ricerca di un disperso nelle zone carsiche di tutta la Provincia di Trieste fino al confine con la Slovenia, effettueranno chiamate sul CANALE 8-16 sperando che il malcapitato sia in ascolto radio, ai fini di velocizzare i tempi di intervento.

Postazioni di monitoraggio radio del CANALE 8-16 in zona Monte Livata nei Monti Simbruini

Fino al 31 agosto, nell'ambito del progetto Montagna Sicura che va ad affiancarsi al progetto MontagnAttiva (progetti dell'associazione Live Outdoor), saranno presenti negli orari di servizio due postazioni fisse che presteranno attività di monitoraggio radio del CANALE 8-16, con copertura sul territorio dei Monti Simbruini, nel Lazio.

Escursionista precipita sulla Majella in una zona in cui il telefono non prende: allarme diramato via radio sul CANALE 8-16 della Rete Radio Montana

Un escursionista precipita sul massiccio della Majella ma il telefono in quella zona non ha segnale GSM. Fondamentale l'aiuto di un utente della RRM, che si trovava nelle immediate vicinanze del luogo dell'incidente, che ha diramato una chiamata di emergenza via radio sul CANALE 8-16. Un secondo membro della RRM, che scendeva dal Pizzo Intermesoli sul Gran Sasso, ricevuta la chiamata di emergenza, ha provveduto quindi ad inoltrare la richiesta di soccorso al 118. L'escursionista viene recuperato dall'elicottero dei Vigili del Fuoco e portato in ospedale.

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - Servizio del Lazio

Il CNSAS Lazio entra a far parte della Rete Radio Montana. E' stato infatti sottoscritto un accordo di cooperazione che prevede varie possibilità per le sei stazioni di Soccorso Alpino della regione Lazio. Essi avranno accesso a RERAMONET da cui, in caso di necessità, potranno prelevare le informazioni personali e i dettagli sull'attività outdoor, che saranno stati precedentemente pubblicati nel Sistema Informativo-Gestionale della RRM da parte degli utenti iscritti al progetto. Inoltre, qualora i tradizionali mezzi di comunicazione non fossero accessibili e qualora le condizioni lo consentano, le squadre di soccorso potranno stabilire un collegamento radio diretto con il malcapitato sul CANALE 8-16, col fine di agevolare le operazioni di ricerca e/o soccorso.