Le procedure radio nella RRM: regole di base

Per raggiungere gli obiettivi del Progetto è fondamentale impegnare il CANALE 8-16 della Rete Radio Montana esclusivamente per gli scopi preposti, evitando quindi di utilizzarlo per scambiare "quattro chiacchiere". Ai fini operativi è importante non utilizzare metodologie e linguaggi utilizzati usualmente dai radioamatori (in possesso del relativo patentino) o degli operatori CB. Non andranno pertanto utilizzate le voci del Codice Q, quali ad esempio QTH, QSO, etc. etc.; sappiamo che alcuni di voi sono in possesso della patente radioamatoriale, ma la maggior parte degli utenti della RRM non sono appassionati di radiocomunicazioni, e usano la radio esclusivamente per motivi di sicurezza in montagna, e sono spesso totalmente estranei a certi termini.

Vi ricordiamo che la banda PMR-446, ovvero i suoi 8 canali omologati, sono assolutamente di libero uso. Il CH 8 (446.09375 MHz) ricade tra questi, pertanto non è di uso esclusivo dei componenti della Rete Radio Montana; in via ufficiosa, a livello nazionale, si sta però uniformando l'uso per i nostri scopi, e sempre più spesso viene lasciato libero. Può capitare quindi di ascoltare comunicazioni non inerenti al Progetto, e quelle persone non possono essere respinte brutalmente... Cercate quindi di spiegare l'uso che se ne fa e chiedete se cortesemente possono cambiare canale. Generalmente comunque, eventuali comunicazioni non di nostro interesse, sono escluse con l'impostazioni del CTCSS 16 (tono subaudio 114.8 Hz) al CH 8.

Regole di base

  1. Come già scritto poco sopra, è importante impegnare l'8-16 per il solo interscambio di informazioni utili alla sicurezza in montagna. Per scambiare "quattro chiacchiere" spostatevi su un'altra frequenza/canale per il tempo necessario, per poi tornare sull'8-16.
  2. Ogni trasmissione dovrà avere la durata massima di 10-15 secondi (che bastano per la trasmissione di informazioni a carattere operativo): siate quindi brevi e coincisi. Per evitare di troncare la comunicazione premere il tasto PTT, aspettare un secondo prima di parlare, una volta terminata la comunicazione, aspettare un ulteriore secondo prima di rilasciare il tasto PTT. Questa procedura è importante anche per dar modo al ricevitore di decodificare il codice CTCSS 16!
  3. Come anticipato sopra, non vanno utilizzate le voci del Codice Q: chi è in ascolto radio sul CANALE 8-16, probabilmente non sarà un radioamatore o un operatore CB come voi e non conoscerà il significato di tali termini.
  4. Non comunicate mai il vostro nome di battesimo ma identificatevi unicamente con l'Identificativo Radio che vi è stato assegnato (esempio: "LIMA 5 da LIMA 1 operatore Simone").
  5. E' assolutamente da evitare l'uso di termini dialettali; i messaggi che comunicherete sono legati alla sicurezza in montagna, e le informazioni devono arrivare chiare (senza che l'interlocutore abbia dubbi sull'informazione ricevuta). Inoltre dovrete usare un tono di voce normale e non frettoloso.
  6. Portate sempre con voi le pile o un pacco-batterie di scorta; potrebbero servire in caso di emergenza.

Il proprio ID va comunicato pronunciando la parte numerica cifra per cifra. Esempi:

  • LIMA 5 --> LIMA CINQUE
  • ALFA 32 --> ALFA TRENTADUE --> ALFA TRE-DUE
  • ECHO 349 --> ECHO TRECENTOQUARANTANOVE --> ECHO TRE-QUATTRO-NOVE

Cosa fare appena inizi un'attività

Quando stai per iniziare la tua attività outdoor, accendi sempre la tua radio sintonizzandola sul CANALE 8-16 e rimani in solo ascolto per circa 1-2 minuti, in modo da non interrompere eventuali comunicazioni in atto. Dopo di che segnalate la vostra presenza in zona trasmettendo, ad esempio, il seguente messaggio:

Chiamata generale da LIMA 1 della Rete Radio Montana, interrogativo se c'è qualcuno in ascolto sul CANALE 8-16... passo.

Oppure:

Attenzione. Per tutti gli utenti della Rete Radio Montana, qui LIMA 1, comunico inizio escursione da "Prato Favale" per "Monte Gennaro".

Oppure, se inizi il monitoraggio radio da una postazione fissa:

Attenzione. Per tutti gli utenti della Rete Radio Montana, qui LIMA 1, comunico inizio monitoraggio CANALE 8-16.

Molto importante durante un'attività outdoor è comunicare regolarmente la propria posizione, le intenzioni e uno stimato di rientro:

Attenzione. Per tutti gli utenti della Rete Radio Montana, qui LIMA 1, comunico la mia posizione: attualmente Vetta di Monte Gennaro. Adesso seguirò il sentiero n.302B. Prossimi punti "Il Pratone", "Valle Cavalera", "Prato Favale". Rientro previsto alle ore 17.30 circa.

Gli utenti che prestano monitoraggio radio da postazione fissa dovranno, quando possibile, appuntarsi tali informazioni unitamente all'orario, al fine di fornire al Soccorso Alpino (in caso di emergenza) informazioni utili alla ricostruzione del percorso, ovvero alla determinazione della posizione del disperso/infortunato.

 

Prossimamente pubblicheremo un articolo più dettagliato con degli esempi di comunicazioni per l'interscambio di informazioni operative atte alla sicurezza in montagna.